Maccagnani Gastone (1921-1969)

Nato a Bologna nel 1921, Gastone Maccagnani si laurea in Medicina e chirurgia nel 1951 e si specializza in Tisiologia nel 1953 e in Clinica delle malattie nervose e mentali nel 1957 presso l'Università degli Studi di Bologna. Libero docente in psichiatria dal 1962. Dal 1964 ricopre la carica di vice direttore dell'Ospedale psichiatrico provinciale  "Luigi Lolli" di Imola ed è primario del Centro diagnostico neuropsichiatrico "Silvio Alvisi" di Imola dal 3 febbraio 1969 al 19 maggio dello stesso anno. Nella sua breve, ma intensa carriera professionale, il dott. Maccagnani ricopre anche la carica di vice presidente della Società internazionale di psicopatologia dell'espressione ed è segretario generale della medesima società in Italia con sede legale a Imola. È membro d'onore della Reale società di medicina mentale del Belgio, membro titolare della Società di neuropsicofarmacologia di lingua francese e membro dell'Organizzazione mondiale della sanità. Muore a Cesenatico il 30 agosto 1969.

Bibliografia
Anna Ricciardelli, Malati e potere. Un'esperienza di psichiatria alternativa, Modena, OMNIA, 1972.

Fondo archivistico

Carte Gastone Maccagnani, bb. 6, cartella 1 (1951-1969, con seguiti al 2010): lettere inviate principalmente da colleghi, psichiatri e storici dell'arte, fotografie, disegni realizzati dai malati, diapositive, materiali a stampa (opuscoli, estratti, recensioni, articoli di giornale), materiali audiovisivi e documentazione commemorativa. Il fondo comprende anche la sua produzione scientifica rilegata in 4 volumi. La documentazione è stata raccolta e ordinata da Anna Ricciardelli, assistente sanitaria visitatrice psichiatrica negli ambulatori di Igiene mentale di Imola e collaboratrice di Maccagnani dal 1956 al 1969.

Provenienza: dono di Anna Ricciardelli, 2012.

Strumenti di ricerca
Carte Gastone Maccagnani, elenco, 2012.

Fondo librario

Produzione scientifica di Gastone Maccagnani
L'attività scientifica del dott. Maccagnani è documentata da 119 pubblicazioni, edite dal 1954 al 1969, dedicate alla terapia psichiatrica, con particolare attenzione alla terapia farmacologica dei disturbi mentali, alla clinica e terapia della tubercolosi dei malati di mente, allo studio dell'espressione psicopatologica, all'organizzazione dell'assistenza psichiatrica intra ed extra ospedaliera compresa l'igiene mentale. Varie pubblicazioni riguardano le prime osservazioni in campo umano dell'azione di alcuni importanti farmaci in campo psichiatrico, quali la levomepromazina, l'haloperidol e il triperidol.
I titoli delle opere sono reperibili nel catalogo on line.