Beroaldi (XIII-XIX)

Di antica stirpe bolognese, i Beroaldi nel 1279 si unirono alla fazione dei Lambertazzi e nel corso del XIV secolo subirono esili e confini essendo di fazione guelfa. Il più noto della famiglia è Filippo Beroaldi seniore, vissuto dal 1453 al 1505, letterato di grande fama, filologo, docente di poetica e retorica nello Studio, anziano nel Senato di Tommaso Bentivoglio.

La famiglia ricevette ricchezze e il cognome Barbieri da Nicolò Barbieri nel 1595 e assunse poi anche il cognome e le ricchezze dei Serafini, altra famiglia della nobiltà bolognese. Tra la fine del XVII secolo e l'inizio del XVIII, alcuni esponenti dei Beroaldi, per il tradizionale orientamento filo-francese della famiglia, rafforzato dal fatto che nella prima metà del XVII secolo l'avo Carlo Maria di Jacopo aveva ricevuto il titolo comitale dal duca di Savoia, ricoprirono la carica di incaricati di Francia a Bologna.

La famiglia Beroaldi si estinse nel 1806 con la morte di Federico, fratello di Carlotta. Egli testò a favore dei figli della sorella, sposata con Giuseppe Ercole Tozzoni, che ne ereditarono beni e archivio.

Fondo archivistico

Archivio famiglia Beroaldi (1265-1806; 182 pezzi)

Atti notarili, libri di amministrazione, carte personali e professionali, come il carteggio relativo all'attività di incaricato del re di Francia di Carlo Maria Beroaldi alias Nicolò Barbieri e la documentazione privata e professionale di Giovan Battista Giovagnoni, parente dei Beroaldi e amministratore dei loro beni.

A legare le due famiglie furono le nozze celebrate nel 1738 tra Carlotta, parente del papa Benedetto XIV, e Giuseppe Ercole Tozzoni.

L'archivio della famiglia Beroaldi è pervenuto a palazzo Tozzoni a Imola dopo la morte dell'ultimo discendente della famiglia, Federico Beroaldi, avvenuta nel 1806. Federico testò nel 1800 a favore dei suoi nipoti Alessandro, Giorgio Cristiano e Carlo, figli della defunta sorella Carlotta e di Giuseppe Ercole Tozzoni.

Provenienza: dono eredi Sofia Serristori Tozzoni, 1978.

Strumenti di ricerca

  •   "Gli archivi delle famiglie Tozzoni e Beroaldi conservati di Palazzo Tozzoni a Imola. Inventario", a cura di Laura Berti Ceroni, 2008, voll. 2. Consulta l'inventario on line.